Yoga journal di ottobre 2020 è arrivato in edicola: tanti i consigli per rinnovare le proprie motivazioni che, a seguito del brutto periodo che stiamo vivendo, si sono mano a mano affievolite.

L’oggetto più inutile del 2020? L’agenda. Cosi inizia l’articolo a pag. 52 che sintetizza, con ironia, la volatilità dei nostri progetti dei mesi scorsi. Eppure una direzione, seppur temporanea, ce la dobbiamo dare. Un Intenzione, qualcosa su cui mettere il cuore, in cui possiamo riconoscerci e motivarci per andare avanti dopo la pandemia. Dovremmo aver appreso che i nostri progetti non sono solo nostri, ma che siamo reciprocamente al servizio di tutti. Gli obiettivi personali basati unicamente sull’immagine di sé isolano le persone e le separano dalle risorse interpersonali a loro disposizione, quindi facciamo un salto di qualità e affiniamo le nostre intenzioni, affinché contemplino qualcosa che vada oltre il ristretto perimetro del nostro Io. Questo ci renderà una comunità più felice e resiliente.

Sempre parlando di interdisciplinarietà e interdipendenza, a pag. 40 parliamo di EM Yoga, un approccio in cui la pratica dello yoga si confronta con un ramo della medicina energetica. Ne deriva un approccio stimolante in cui asana, pranayama, digitopressione, tapping e meditazione sono finalizzati a stimolare le nostre energie sottili, a volte sopite, in maniera attiva e consapevole. […]L’editoriale

Sommario

Informazioni

Yoga journal di ottobre è in tutte le edicole al prezzo di € 3,90.