I Dinosauri sono il tema principale del nuovo numero di National Geographic del mese di Ottobre, disponibile in tutte le edicole.

Di tutte le creature in bilico tra scienza e affetto del pubblico, quello che amo di più è il brontosauro, l’iconico dinosauro che ha subito una seconda estinzione per mano della scienza”. Con queste parole Brian Switek, paleontologo e autore di “Il mio amato brontosauro”, confessa la sua passione per il gigante erbivoro che prima fu considerato una specie a sé e poi fu riclassificato nel genere Apatosaurus. Di recente, però, nel 2015, alcuni paleontologi hanno concluso che Brontosaurus debba considerarsi un genere di sauropode a sé. Il dibattito è ancora aperto, e l’amato colosso di Switek non è ancora stato ufficialmente riabilitato.
Accade di frequente che la scienza modifichi le proprie vedute via via che le conoscenze si approfondiscono; basti pensare al declassamento di Plutone allo status di pianeta nano. E va cosi, inevitabilmente, anche per i dinosauri. Negli ultimi decenni, la storia degli enigmatici dominatori del Mesozoico – spazzati via dall’impatto di un meteorite 65 milioni di anni fa – è stata scritta quasi per intero. Grazie a scoperte straordinarie, ma non solo. Grazie anche e soprattutto a una più attenta osservazione dei fossili, che ci hanno rivelato variopinti piumaggi inattesi, insospettabili doti di nuotatori, uova coloratissime con macchie che le rendevano mimetiche. Di alcuni di loro abbiamo scoperto addirittura incredibili dettagli che ne ricostruiscono il ciclo di vita, dallo sviluppo embrionale fino all’età adulta.

L’editoriale

Sommario

Informazioni

Il numero di Ottobre di National Geographic è acquistabile in tutte le edicole al prezzo di € 4,90.