Bassotti tedeschi, Beauceron, Laekenois, quando usare la museruola, le tante voci del cane e molto altro sul nuovo numero de IL MIO CANE di novembre 2020, disponibile in edicola.

Allevare non è un gioco

Pochi giorni fa, passando dal solito bar per un caffe, ho il piacere di incontrare una giovane donna accompagnata da una femmina di Amstaff a dir poco adorabile: mi punta da lontano, agitando la coda anche tutto il resto del treno posteriore, felice di poter approcciare un bipede, evidentemente, lo, ovviamente, mi sciolgo all’istante davanti a cotanta socialita interspecifica in linguaggio umano.. “adoro i cani festosi!). La “bulla” si solleva sul posteriore non appena arrivo a tiro, gratificandomi di baci e uggiolii commoventi. Il mio cuore √® felice e il suo anche. La proprietaria mi informa che √® sempre cosi, e io mi complimento per il carattere splendido, che apprendo essere tale anche verso i cani. Meglio √® difficile, in particolare con questa tipologia di cane. Oggi sono ripassato dal locale, la bulla non c’era ma il barista, sapendo che sono un “malato di cani”, mi informa del lieto evento: la creatura festosa √® incinta, mi dice; √® stata inseminata artificialmente e tutto √® andato per il meglio. E io inizio a riflettere. La dolcissima cagnolona √® indubbiamente dotata di un carattere d’oro, ma:
– √® fuori taglia alla grande (l’altezza al garrese √® “da preferire” tra 43 e 46 cm, secondo lo standard, qui siamo verso i 60…)
– il posteriore, nell’alzarsi per baciarmi appassionatamente, flette malamente di lato sulla zampa destra e il cane alterna baci a lamenti che la proprietaria scambia per emozione ma a me viene in mente invece una bella displasia;
РLa dentatura, che posso ammirare grazie ai baci appassionati, è decisamente prognata, difetto da non portare avanti mai in questa e in tante altre razze.
La giovane proprietaria ha speso sicuramente tempo e non poco denaro per far fare una cucciolata alla sua dolcissima Amstaff gigante, ma in questo modo contribuir√† probabilmente a perpetrare difetti seri, fonte di sofferenza. Anche se il carattere √® d’oro, la salute √® altrettanto importante e le competenze sono essenziali. I cani sono esseri viventi di enorme valore sotto molteplici aspetti: allevarli non √® un gioco.

L’editoriale

Sommario

Informazioni

Il mio cane di novembre √® acquistabile in tutte le edicole al prezzo di ‚ā¨ 4,90.