Un bellissimo cucciolo di Siberian Husky sulla copertina del nuovissimo numero de IL MIO CANE di dicembre 2020 / gennaio 2021. Lo trovate in tutte le edicole!

Mentre scrivo queste righe, che usciranno a metà novembre, non so come si evolverà la situazione della pandemia. E credo che neppure gli esperti lo sappiano. Pare che il mondo intero navighi a vista, in balia di una tragedia ingovernabile. Arriverà un secondo lockdown totale? Tutti ci auguriamo di no, ma al momento i numeri sono contro di noi e il cervello, prima ancora delle autorità, consiglia vivamente di isolarsi il più possibile, in una sorta di “autolockdown”. Rispetto a tanti altri, noi cinofili siamo avvantaggiati in questa situazione: abbiamo i cani che ci “obbligano” a uscire e quindi ci permettono di evadere, di buttare un’occhiata al mondo là fuori, per cercare di capire come va. Camminando per le strade e i giardini semivuoti insieme ai nostri amici con la coda, ci addentreremo in questo lungo inverno che ci attende, con le sue giornate umide e fredde, con il buio che giunge sempre troppo presto e un po’ ci opprime il cuore, insieme alla paura di questo nemico invisibile, subdolo e onnipresente che hanno battezzato Covid-19. Ma noi non siamo soli in questa strana, inquietante stagione. Noi possiamo abbassare lo sguardo, incontrare quello del nostro cane e scoprire che no, lui non ha paura. Coglie la nostra angoscia? Certamente: nessuno più del nostro cane sa come ci sentiamo, ma non la condivide, per una volta. Il cane sa che qualcosa non va ma non per questo smette di essere se stesso, non rinuncia alla propria identità e continua ad annusare il mondo e a lasciare la propria “firma” su alberi, prati, angoli di strada e lampioni. Continua anche a giocare, se appena può, ad abbaiare, a cercare le nostre coccole e a sollecitarci di nutrirlo, quando l’orologio del suo stomaco chiama. Certo, il cane non sa, non capisce esattamente cosa stia accadendo. Ma se potesse saperlo, non cambierebbe comunque: il cane non rinnega mai la propria natura, semplicemente la adatta, la plasma, si concentra sull’essenziale nei momenti difficili, difende il suo branco e affronta la vita giorno per giorno, ora per ora. È questa la lezione del cane: la più semplice, la più preziosa.

L’editoriale

Sommario

Informazioni

Il mio cane di dicembre-gennaio è acquistabile in tutte le edicole al prezzo di € 4,90.

Tagged in: