BORGHI MAGAZINE di novembre 2020 è arrivato in edicola: un numero dedicato alla montagna da scoprire nella stagione autunnale, che regala panorami ed emozioni mozzafiato.

La seconda ondata di infezione ci riporta nel chiuso delle case, a distanziare le persone e a diradare gli impegni e i viaggi. L’economia, il turismo, la ristorazione soffriranno ancora a causa dell’emergenza sanitaria, che speriamo sia breve, ma cerchiamo di vedere qualche lato positivo in questa vicenda incredibile fino a pochi mesi fa. Innanzitutto, è emersa una gran voglia di natura, di vita salubre, all’aria aperta, nel verde. Ne parla Marco Zulberti nell’intervista sulla montagna, che è la protagonista di questo numero di Borghi Magazine. E l’ex sindaco di Ostana, Giacomo Lombardo, ci spiega come ha fatto a riportare la vita nelle sue borgate sparse sotto il Monviso, che trent’anni fa contavano in tutto cinque residenti. La vita è dura, lassù tra gli ultimi, sotto le cime, soprattutto d’inverno: ma veder nascere due bambini dopo decine d’anni di crescita zero e far diventare il borgo un laboratorio di cultura alpina contemporanea, conforta e ci fa sperare. John Muir, uno dei primi ambientalisti e conservazionisti (nato nel 1838, e ritenuto il “padre” dei parchi nazionali degli Stati Uniti), diceva che andare in montagna è “tornare a casa”. La filosofia della wilderness riconduce l’uomo al suo stato di natura: prendere in faccia il vento, osservare le stelle, seguire il corso delle nuvole, specchiarsi nelle acque di un lago o di un torrente. Abbiamo cercato queste emozioni lungo il Cammino Balteo in Valle d’Aosta, nei borghi in provincia di Belluno e nella Valsugana. La montagna è silenzio, respiro, concentrazione, valore. Siamo poi andati a spasso in Romagna e nelle Marche, anche qui soli, cercando più che altro di stare bene con noi stessi, con i nostri cari e con il paesaggio intorno. Il litorale marchigiano d’autunno, depurato delle presenze estive, riserva l’incanto di borghi come Grottammare e Offida, disposti lungo la Riviera delle Palme, e delle località di mare della provincia di Pesaro e Urbino. Il ritmo giusto della vita accompagna i passi del visitatore anche nei borghi di Romagna, come San Giovanni in Marignano e Verucchio, da attraversare con calma, magari dopo aver letto ‘Sul buon uso della lentezza’ di Pierre Sansot. Piccole città d’arte, come Vittorio Veneto, Salò, Pisticci, offrono quel dolce senso di spaesamento che la provincia italiana genera in chi viene a cercare riparo dalle ansie metropolitane. Sembra che qui, come in montagna, e quasi ovunque nelle aree periferiche del Paese, si possa attutire lo smarrimento di questi mesi strani, guardando cadere piano una foglia o ascoltando nel camino il rumore del fuoco che fa arrossire il volto dell’amato.

L’editoriale

Sommario

Informazioni

Borghi magazine di novembre è acquistabile in tutte le edicole al prezzo di € 3,50.

Tagged in: