Bell’Italia torna in edicola: Matera, Monreale, il passo del Rombo, la valle del Lys e molto altro da scoprire nel numero di ottobre 2020.

L’editoriale

Quattro chiese rupestri, restaurate di recente, arricchiscono il patrimonio che fa di Matera e dei suoi Sassi un luogo unico al mondo, consolidatosi come meta del turismo internazionale nel 2019, quando la città lucana è stata Capitale Europea della Cultura. Ma l’attenzione non è scemata con l’evento, e questa nuova apertura lo conferma. Le chiese del Convicinio di Sant’Antonio facevano parte di un piccolo monastero di fondazione medievale e sono state utilizzate fino al Settecento. Si trovano nel Sasso Caveoso e affacciano su una piccola corte comune che guarda lo spettacolare panorama della Gravina. Un luogo intimo e suggestivo che si aggiunge al già ricco percorso di visita dei Sassi. A Matera questo mese passa la carovana rosa del Giro d’Italia, un’altra occasione di visibilità, importante soprattutto in un anno come questo in cui il turismo culturale ha sofferto per le limitazioni alle visite di musei e monumenti. Anche la cattedrale di Monreale, straordinario episodio di architettura normanna, amplia i suoi percorsi per invitare a rinnovare la visita. Sono stati aperti i camminamenti che corrono sopra le navate e permettono di osservare dall’alto il complesso monumentale con il suo celebre chiostro ritmato da 228 colonne decorate. Valgono il viaggio gli straordinari mosaici dorati che rivestono l’interno della cattedrale, Patrimonio Unesco dal 2015. Monreale farà da sfondo alla partenza del Giro d’Italia: che sia di buon auspicio per la ripartenza della vita culturale del nostro Paese.

Direttrice Emanuela Rosa-Clot

Sommario

Informazioni

Bell’Italia è disponibile presso tutte le edicole ad un prezzo di € 4,00. Buona lettura!