Smartworking: come reagisce il cervello lavorando da casa – continuerà anche dopo l’emergenza del COVID? Lo scopriamo sul nuovo numero di Airone del mese di ottobre 2020, disponibile in tutte le edicole!

È davvero cosi smart, cioè agile, leggero, simpatico, funzionale? E rende migliore il lavoro, in inglese work? Il nuovo modo di lavorare da casa per evitare il contagio, meglio conosciuto come smart working, è la più grande rivoluzione dal punto di vista produttivo degli ultimi anni. A distanza di qualche mese è già tempo di fare dei bilanci, a pag. 8. Sperando che siano positivi perché questa fase pare destinata a durare a lungo. Un vantaggio o uno svantaggio, a seconda di come la si veda, è la dilatazione dei tempi di impiego: c’è chi preferisce impegnarsi la notte, chi invece è mattiniero.. Ma una conseguenza indiretta della permanenza casalinga è l’aumento di peso. Il frigorifero, del resto, è sempre a portata di mano. Meglio correre subito ai ripari con la dieta, ma non quella “fai da te”, ma quella che fa per te, come raccontiamo a pag. 22, basata cioè sul carattere delle persone. Cosa è meglio mangiare scatena inevitabilmente il dibattito del momento: per la linea è meglio essere carnivori o vegetariani? […]L’editoriale

Sommario

Informazioni

È possibile acquistare in edicola il numero 474 di Airone al prezzo di € 2,50.